Dal 26 al 29 agosto a Bellamonte

È un tema di stretta attualità quello scelto per l’edizione 2019 del Meeting di Fraternità, proposto anche quest’anno a Bellamonte da Fraternità Francescana e Cooperativa Sociale Frate Jacopa, con il patrocinio del Comune di Predazzo e la collaborazione della biblioteca comunale e della libreria Lagorai. Dal 26 al 29 agosto, nella sala polifunzionale “Aldo Moro” del Centro Servizi di Bellamonte, si rifletterà sull’ambiente, sul cambiamento climatico, su come ognuno possa prendersi cura del territorio e della biodiversità. Questo convegno si inserisce nel percorso già iniziato con le precedenti sei edizioni, dedicate in particolare all’abitare, alla speranza e alla pace.

Sarà Argia Passoni di Fraternità Francescana Frate Jacopa a introdurre i lavori lunedì 26 alle 16, seguita da un intervento di Monsignor Mario Toso, vescovo di Faenza-Modigliana, sul tema “Prendersi cura del creato. Famiglia e ecologia integrale”. Martedì 27, alle 16.00, l’intervento dell’arcivescovo di Trento Monsignor Lauro Tisi su come coltivare la biodiversità e, a seguire, la sindaca di Predazzo Maria Bosin sulle ferite del bosco lasciata dalla tempesta Vaia e Luciano Malfer, direttore dell’Agenzia provinciale per la famiglia, che spiegherà come la famiglia sia una risorsa del territorio per la comunità. Il convegno proseguirà mercoledì 28, sempre alle 16, con gli interventi di Silvia Vaghi, ricercatrice e consulente di sostenibilità ambientale al Politecnico di Milano, sulle interazioni fra cambiamenti climatici e biodiversità, e dell’economista Paolo Rizzi sulla cura per uno sviluppo sostenibile. Si chiude giovedì 29 con don Bruno Bignami, direttore dell’Ufficio CEI per i problemi sociali e il lavoro si “Quale etica per l’ambiente? Conversione ecologica per nuovi stili di vita personali e sociali”, e le conclusioni di Padre Lorenzo Di Giuseppe, assistente di Fraternità Francescana e Cooperativa Sociale Frate Jacopa.

La popolazione è invitata a partecipare.